MUSEO •
all’aperto Val SanagraOpifici

Album Fotografici
* Grandola ed Uniti
ICO_EForno.gif Grandola ed Uniti
Fornace
*
C.gif_Forno - Mulini
*
In Val Sanagra sono numerose le testimonianze di un antico passato che si possono incontrare passeggiando tra i boschi o in paese.
Nei dintorni di Codogna è possibile avvistare l’antica torre medievale, probabilmente risalente al XIV sec., con funzioni di avvistamento e inserita, un tempo, in un più grande contesto architettonico se si fa riferimento al nome della località in cui sorge: Castello.

Sempre a Codogna sorgono le ville Camozzi (oggi sede comunale) di origine settecentesca e Villa Gerletti.

Di interesse storico sono anche alcune chiese tra cui la cinquecentesca parrocchiale di S. Siro e spostandoci a Naggio la più antica parrocchiale di S. Antonio abate.

* Album Foto
F_MF0.gif
Pittoresco è il piccolo borgo di Cardano con le sue antiche case strette intorno all’austera e prestigiosa Villa Bagatti Valsecchi.

Inoltrandosi in uno dei numerosi sentieri della valle si giunge in vista della Torre Milano risalente all’ottocento ma di gusto medievale.

* Album Foto

Album Foto

F_MF2.gif
Degni di nota sono i vecchi forni nei prati adiacenti a Cardano.

F_MF1.gif
Furono edificati nel 1787 e servivano per fondere la ghisa e lavorare il ferro.
Oggi purtroppo sono in un evidente stato di abbandono.


*
* Album Foto





Album Foto
F_MF3.gif
Lungo il corso del Sanagra sorgono alcuni mulini tra cui quello detto “dei Guerra”, il mulino Nogara con vicino il ponte a schiena d’asino nella parte bassa del fiume e il mulino Spinelli così caratteristico da essersi meritato un posto nello sfondo di uno dei diorami esposti al Museo Etnografico e Naturalistico Val Sanagra.
F_MF4.gif
* Album Foto
F_MF5.gif
A poca distanza dal mulino Nogara si trova il mulino del Boggio il più antico della valle che dal 1914 divenne, come molti altri,sede di una bottega di fabbro e oggi purtroppo è in completa rovina.
Anche la Vecchia Chioderia era un tempo un mulino che continuò la sua attività fino al 1820 e successivamente divenne una fabbrica di chiodi tra il 1943 e il 1966.
Oggi è invece un frequentato agriturismo con annesse alcune vasche per la troticoltura e un punto di ristoro per i tanti visitatori domenicali.
Nella frazione di Loveno sopra Menaggio si trovano numerose belle ville tra le quali spicca per importanza la villa Vigoni Mylius, oggi sede di importanti convegni e di un centro studi italo tedesco.

*
DESCRIZIONE DETTAGLIATA
DEI MULINI e FORNO

V
Vecchi Forni
* Album Foto
Forno3.gif
Si trovano a Cardano nei pressi dell’agriturismo Barcola. Questi “antiche fabbriche” sono state edificate nel 1787 dalla Ditta Fratelli Campioni, già proprietaria degli impianti siderurgici di Porlezza (Begna), Val Cavargna (San Nazzaro) e Carlazzo.
Gli edifici di Cardano erano dotati di un forno fusorio per la ghisa e un maglio per la lavorazione del ferro.
Purtroppo queste costruzioni si trovano oggi in un completo stato di abbandono.

V
Mulino dei Guerra
* Album Foto
050_Guerra.jpg
Questo mulino si trova lungo la strada sterrata che collega la località Mulino (Mulini Spinelli) alla vecchia Chioderia.
Questo edificio, oggi trasformato in abitazione stagionale, era il vecchio mulino dei Cattanei (Guaita, Cattanei, Guerra) trasformato dai Guerra in una bottega da fabbro.
La produzione era varia, badili, vanghe, accette
(si utilizzava il maglio come nelle botteghe metallurgiche).

V
Mulino Spinelli
* Album Foto
024.jpg
Luogo tanto caro agli abitanti di Grandola e forse uno dei siti più rappresentativi della bassa Val Sanagra tanto da essere utilizzato come sfondo di uno dei diorami esposti al Museo di Grandola. Già in epoca passata questa zona costituiva uno dei centri più importanti della valle anche per la presenza dei Mulini Carliseppi e Spinelli, attivi fino al 1962.
La cessazione dell’attività è avvenuta a seguito di un’alluvione che ne ha irrimediabilmente compromesso la produzione.
Oggi la parte suggestiva è l’inconfondibile ponte ad arco che consente di attraversare il Sanagra e di raggiungere il Sass Corbee o l’abitato di Velzo (optando a sinistra dopo il ponte).
Cascate, cascatelle e grosse insenature attirano ogni anno numerosi pescatori che passano intere giornate sulle rive del Sanagra.

V
Vecchia chioderia
* Album Foto
Chioderia.gif
La Vecchia chioderia è oggi uno dei punti più importanti del Sanagra per quanto concerne l’aspetto turistico.
Ogni domenica è meta di pescatori, viaggiatori in cerca di ristoro o abitanti locali.
L’importanza della collocazione di questo antico mulino, attivo fino al 1820, deriva dalla sua posizione strategica, crocevia di percorsi che giungono da Grandola, Menaggio o Barna.
Questa struttura ha subito nel corso del tempo numerose trasformazioni; è stata infatti mulino sino al 1820, successivamente fabbrica di chiodi e tra il 1943 e il 1966 una manifattura di lucchetti.
Con la cessazione di queste attività l’edificio è diventato prima un allevamento di polli, poi, a seguito di un intervento di captazione idrica, troticoltura e agriturismo ancora oggi attivi.

V
Mulino della Valle
(Mulino e Ponte Nogara)
* Album Foto
PonteMoliniNogara.gif
Importante crocevia della parte bassa del Sanagra, in diretto collegamento con 4 percorsi principali: la tratta che giunge da Piamuro, la scalinata che sale a Codogna, il sentiero che porta a Cardano e il percorso che collega la Fornace Galli e la Vecchia Chioderia.
Il nome del ponte (Nogara) deriva dai proprietari del Mulino posto nelle vicinanze (attivo sino al 1939).
Oltre a questa attività esisteva anche la Filanda Erba, opificio operativo dal 1850 al 1910.
Nella Filanda si praticava la riduzione del filo da seta e del cotone; successivamente l’elaborato veniva trasportato mediante carri verso l’abitato di Loveno (Menaggio).
Sul promontorio che sovrasta il mulino Nogara si scorge la torre Medioevale di Codogna, uno degli edifici più antichi della Val Sanagra.

*
* Villa Camozzi
MUSEO ETNOGRAFICO
E NATURALISTICO
VAL SANAGRA
Villa Camozzi - Sede Municipio e Museo
Piazza Camozzi, 2 • 22010 Grandola ed Uniti • (CO) • Italy
e-mail: comune@comune.grandolaeduniti.co.it
Tel. +39 0344 32115 • Fax +39 0344 30247

e-mail: info@museovalsanagra.it www.museovalsanagra.it


NEWS_Matita.gif BookShop_ALsito.gif
HELP Legenda_CONTATTI